Flash CMS, flash components, and even flash cms templates .
Contatti
an imagevia Mons. Antonino Celona,
is.485
98121 Messina
Email: info@iar.it
Tel.09046687
Fax 0905729834

LA FONDAZIONE

an image
La Congregazione delle “ANCELLE RIPARATRICI del SS. CUORE di GESÚ Fu fondata da Padre Antonino Celona, a Messina – Italia L’8 Settembre del 1917, riceve l’approvazione orale dall’Arcivescovo Mons. Letterio D’Arrigo. Il 2 Febbraio del 1918 fu aperta la prima Casa della Congregazione, in Via S. Sebastiano n. 88, a Messina: le vocazioni cominciavano ad affluire, per cui ad un certo punto i locali di S. Sebastiano non furono più sufficienti, e fu necessario pensare ad aprire una seconda Casa. Celona si rivolse, come al solito, all’Arcivescovo D’Arrigo, il quale nella primavera del 1920 gli offrì la chiesetta di S. Orsola con l’annesso convento diroccato, un tempo sede di un monastero carmelitano. Con fatica sua personale e delle suore e con i contributi di generosi benefattori poté mettere la casa in condizioni di ospitare una nuova Comunità di Ancelle Riparatrici. Il 2 Luglio del 1920 fu aperta la seconda casa – l’attuale CASA MADRE: si riaprì al culto la chiesetta di S. Orsola con l’intervento di Mons. D’Arrigo, e un gruppo di suore andò ad abitare nella annessa Casa restaurata grossolanamente. Il 21 Novembre del 1921 fu celebrata a Casa Madre la Prima Professione Religiosa di: Suor Maria Serafina, Suor Giuseppina, Suor Pietrina, Suor Paolina e Suor Michelina. Nell’anno 1925, dopo sette anni di vita,l’Istituto aveva già raggiunto una discreta consistenza. In quell’anno le suore erano 98, le case sette. Lo si deduca dalla lista delle firme, che tutte le suore apposero alla domanda di approvazione dell’Istituto rivolta a Mons. Angelo Paino il 18 agosto di quell’anno, e cioè: 10 della Casa di S. Sebastiano, 33 della Casa di S. Orsola, 11 della Casa S. Giuseppe in Catania, 10 della Casa di S. Teresa Riva, 12 della Casa di Galati Marina, 11 della Casa SS. Annunziata di Messina, 11 della Casa S. Antonio di Maletto. Il 17 ottobre 1935 avviene l’Approvazione canonica, dilazionata a lungo e concessa da Mons. Paino all’Istituto soltanto nell’ottobre 1935, cioè dieci anni dopo la domanda presentata dalle Suore e dallo stesso Padre Antonino Celona, e quattordici mesi dopo la forzata estromissione di esso dall’Istituto. Il 10 Maggio del 1941 riceve da Pio XII il “Decretum Laudis” per la sua erezione pontificia. Il 23 Aprile del 1951 riceve l’approvazione definitiva delle Costituzioni. Il 1965 il Comune di Messina dà il permesso per traslare le spoglie di Padre Antonino Celona, dal Camposanto al Tempio di Gesù Sacramentato a Casa Madre.